logo.terme.di.Salice
v.le Terme, 81
   
tel. 0383.93046
fax 0383.92534

  

 

 

 

 


via Perosi
tel. 0383.92341/2
fax 0383.933423

 

 

 

 

 

 

Le acque

Furono gli antichi romani a scoprire per primi i benefici effetti dell’acqua "salsa", che generosamente sgorgava dal sottosuolo. Lo testimoniano importanti reperti rinvenuti nei pressi della "Fonte Sales", risalente al IV secolo d.c. e tutt’ora in attività. Ma il ricco "bacino termale" di Salice, oltre alle acque solfuree, che risultano essere tra le più ricche di idrogeno solforato in Italia, ci riserva una "miniera" particolarmente interessante grazie anche alla presenza di acque salsobromojodiche forti, con le quali è possibile preparare fanghi naturali salsobromojodici fortemente mineralizzati. L’impiego terapeutico di queste acque è particolarmente ampio ed abbraccia una considerevole gamma di patologie come, ad esempio, le affezioni delle vie respiratorie e dell’orecchio, quelle artroreumatiche e dell’apparato circolatorio. L’uso delle acque e dei fanghi è consigliato in campo ginecologico e dermatologico, mentre l’acqua solfurea è utilizzata anche per la cura delle affezioni gastrointestinali e delle vie urinarie. Da non trascurare, infine, la cura delle disfunzioni del ricambio legate agli squilibri ormonali ed il termalismo pediatrico. Naturalmente, presso gli stabilimenti termali di Salice, oltre alle qualità terapeutiche delle acque e dei fanghi, è disponibile un team di medici specialisti, fisioterapisti e personale di alto profilo professionale in grado di gestire nel modo più appropriato le esigenze personali di ogni ospite.

Per migliorare l'esperienza di navigazione, questo sito potrebbe utilizzare cookies sia propri che di terze parti. Per maggiori informazioni clicca qui.

Continuando la navigazione si accetta di utilizzare i cookies.